La comfort ZONE … e il cambiamento

E’ possibile aumentare il nostro benessere psico-fisico? Una strada potrebbe essere quella di uscire dalla nostra COMFORT ZONE …facendo un passo dopo l’altro, aumentando il livello di soddisfazione del nostro presente, credendo nel fatto che siamo il meglio di quello che avremmo potuto essere; fissiamo piccoli OBIETTIVI per ottenere grandi momenti di crescita.

Riassumendo un concetto di Carl R. Rogers …. nell’uomo c’è la tendenza naturale alla realizzazione costruttiva delle sue possibilità, una tendenza naturale alla crescita. E’ una forza costruttiva che se riconosciuta e attivata porta a far emergere la possibilità di nuovi modi di vita. L’autenticità, l’accettazione e la capacità di essere se stessi, ci possono portare a dare maggiore peso ai nostri sentimenti rispetto all’opinione e i giudizi altrui.

Partendo dalla nostra casa possiamo provare a rivalutare gli spazi, i colori, gli oggetti, i tessuti e tutto ciò che è stata finora… proviamo a vederla come il luogo in cui dare inizio al nostro cambiamento; a piccoli passi, senza grandi investimenti usando anche l’immaginazione.

Albert Einstein diceva: “L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo”.

Proviamo a pensare di utilizzare nuovi colori che ci arrivano da nuove emozioni e di utilizzare gli spazi secondo le nostre nuove esigenze. Questo non vuol dire rivoluzionare ma “cambiare” assecondando soltanto la nostra voglia di crescere.